DENUNCIA IL TUO CASO

Bisogno di aiuto? Segnalaci il tuo caso e ricevi informazioni

Il risarcimento diretto, che cos’è e quando richiederlo

Il risarcimento diretto, che cos’è e quando richiederlo

Chi risarcisce il danno in caso di incidente stradale? La mia assicurazione o quella del responsabile dell’incidente in cui sono rimasto coinvolto?

Se è vero che il risarcimento, normalmente, si può richiedere sempre al terzo responsabile, esiste però una procedura per la liquidazione dei danni, valida solo in alcuni casi, per la quale la richiesta può essere fatta anche a chi non è il (solo) responsabile.

Risarcimento diretto: che cos’è?

Partiamo dalla definizione: il risarcimento diretto è una procedura per ottenere il risarcimento dei danni subiti a causa di un incidente stradale secondo la quale la persona coinvolta nel sinistro, proprietaria o anche semplice conducente del veicolo,  che si ritiene non responsabile (o responsabile solo in parte) dell’incidente, può richiedere il risarcimento del danno direttamente alla Compagnia Assicurativa del veicolo utilizzato, con le modalità previste dal Codice delle Assicurazioni e riportate, normalmente, nel Set Informativo consegnato dalla compagnia.

Sei rimasto coinvolto in un incidente stradale?

Risarcimento diretto: quando posso richiederlo?

Tutti gli incidenti stradali rientrano nelle casistiche per cui si può richiedere il risarcimento diretto? La risposta è no.

Ci sono infatti alcune condizioni affinchè la procedura di risarcimento diretto possa essere applicata:

  1. I veicoli coinvolti devono essere soltanto due
  2. Ci dev’essere stato un urto tra i veicoli
  3. I veicoli coinvolti devono essere a motore (quindi non le biciclette)
  4. I veicoli devono essere identificati, assicurati e immatricolati in Italia
  5. L’incidente deve avvenire in Italia (o San Marino o Città del Vaticano)
  6. Se oltre al risarcimento dei danni alle cose e al veicolo si chiede anche quello per le lesioni fisiche riportate, queste ultime devono essere, al massimo, pari al 9% di invalidità permanente (in altre parole i feriti non devono essere gravi o gravissimi)

Cosa fare per richiedere il RISARCIMENTO DIRETTO?

Desideri salvare questo articolo in pdf ?