DENUNCIA IL TUO CASO

Bisogno di aiuto? Segnalaci il tuo caso e ricevi informazioni

Premio, massimale, franchigia e scoperto: cosa dovresti sapere

Premio, massimale, franchigia e scoperto: cosa dovresti sapere

Premio, massimale, franchigia e scoperto: tutte parole che abbiamo sentito centinaia di volte. Questo perché si tratta degli elementi principali da tenere in considerazione quando stipuliamo una polizza assicurativa, e tutti noi (o quasi) ne abbiamo firmata almeno una nella nostra vita, per la nostra auto, per la nostra casa, per la nostra salute e via dicendo.

Ma siamo sicuri di sapere esattamente qual è il loro significato? Proviamo a fare un po’ di chiarezza.

Cosa sono il premio e il massimale

Il premio è la somma di denaro che devi dare all’Assicurazione – in un’unica soluzione o frazionata in rate – affinché quest’ultima assuma il rischio da cui intendi tutelarti.

Si tratta in sostanza della somma che paghi all’assicuratore ogni anno e che ti dà il diritto ad essere risarcito o indennizzato  nel caso in cui tu subisca il danno per cui hai stipulato la polizza.

E’ buona prassi prestare molta attenzione alle condizioni che propongono le compagnie assicurative: di regola, minor premio paghi alla compagnia e meno sarai coperto nel caso si verifichi l’evento per il quale ti sei assicurato. Premi più bassi infatti prevedono, spesso, massimali bassi, limitazioni all’operatività della polizza e dei rischi assicurati, oltre a franchigie alte.

Ma cosa si intende per massimale? E che cos’è la franchigia?

Il massimale è l’importo massimo che la compagnia assicurativa pagherà nel caso si verifichi l’evento dannoso. In altre parole è la massima copertura del danno che l’assicurazione garantisce per contratto: se subisci un danno maggiore, la parte eccedente il massimale resterà a tuo carico. 

Ecco quindi che, normalmente, maggiore sarà il premio che sarai disposto a pagare, più alto potrà essere il massimale e quindi la tua copertura.

 

Se hai subìto un danno possiamo aiutarti ad ottenere ciò che ti spetta

Polizza assicurativa: la differenza tra franchigia e scoperto

Stessa cosa vale per la franchigia, e cioè quella parte di danno che resta comunque a carico dell’assicurato.

Facciamo un esempio: se la tua polizza assicurativa prevede una franchigia di € 300,00, significa che se il danno da te sofferto ammonta a € 10.000,00, l’assicurazione ti darà € 9.700,00 (danno – franchigia).  

In caso di scoperto, invece, la parte di danno che resta a carico dell’assicurato non è espressa in una somma definita (come nel caso appena visto della franchigia), ma in una percentuale del  danno subìto, e quindi l’importo che resta a carico dell’assicurato sarà determinato solo dopo aver verificato l’ammontare del danno. Ad esempio se il danno che hai subìto è di € 1.000,00 e la polizza prevede uno scoperto del 10%, significa che l’assicurazione pagherà un indennizzo pari a € 900,00 (danno – 10% del danno).

Spesso nei contratti assicurativi viene stabilito, in caso di scoperto, una somma minima in cifra predeterminata (ad es: scoperto del 10% con il minimo di ≤€ 150,00). Facciamo un altro esempio: nel caso di un incidente stradale, in una polizza kasko con la quali ci si assicura dei danni che si possono subire, anche per colpa nostra, il nostro veicolo, se il danno patito ammonta ad € 1.000,00 e la polizza sottoscritta prevede uno scoperto del 10% con il minimo di € 150,00, ciò comporterà per la tua assicurazione l’obbligo di darti la somma di € 850,00 (e non di € 900,00, cioé 1000,00 – 100,00).

 

Per concludere, quindi, gli elementi fondamentali che devi tenere in considerazione quando ti assicuri per qualcosa sono: massimale, franchigia e scoperto. Ed è buona norma ricordarci che pagando un premio un po’ più alto avremo una copertura migliore e potremmo dormire tranquilli.

Per raccontarvi come aiutiamo le persone e quanto impegno mettiamo a tutela di ogni danneggiato, abbiamo raccolto una serie di testimonianze di chi ha affidato a noi un momento delicato della sua vita

Desideri salvare questo articolo in pdf ?
Giesse ti garantisce:
compenso

COMPENSO SOLO A RISARCIMENTO OTTENUTO

consulenza gratuita

CONSULENZA GRATUITA CON ESPERIENZA VENTENNALE

anticipo zero

NESSUN ANTICIPO
DI SPESA

sedi

PIU’ DI 40 SEDI IN TUTTA ITALIA

esperti

ESPERTI E TECNICI IN OGNI DISCIPLINA