DENUNCIA IL TUO CASO

Bisogno di aiuto? Segnalaci il tuo caso e ricevi informazioni

Incidente stradale e visita medico legale di parte: perché è importante farla

Incidente stradale e visita medico legale di parte: perché è importante farla

Quando qualcuno rimane vittima di un incidente stradale può subìre dei danni solo di tipo materiale, ma purtroppo non è sempre così: un incidente stradale spesso provoca anche delle lesioni personali che possono essere lievi, ma anche molto gravi. 

L’iter clinico di guarigione può, quindi, essere più o meno lungo e complicato: sì può infatti guarire senza riportare conseguenze permanenti, oppure guarire, ma con delle conseguenze fisiche e psichiche che rimarranno per tutto il resto della vita. 

Ma chi stabilisce quali sono queste conseguenze? Chi le quantifica? Come vengono valutate in funzione del risarcimento del danno? Cerchiamo di andare per gradi.

A cosa serve la visita medico-legale? 

Nel malaugurato caso di un incidente stradale, la visita medico legale è indispensabile per poter chiedere il risarcimento di un eventuale danno fisico e/o psichico riportato nel sinistro.

La visita medico-legale infatti serve a determinare sia i giorni di durata dell’infortunio che la percentuale di invalidità permanente, ovvero:

Durata dell’infortunio: la cosiddetta inabilità temporanea, che può essere assoluta o parziale, a seconda che la vittima sia del tutto impossibilitata a svolgere qualsiasi attività, anche non lavorativa (ad esempio perché allettato in ospedale), oppure ne possa svolgere parzialmente qualcuna

Percentuale di invalidità permanente: ovvero le conseguenze che la vittima dell’incidente sopporterà per il resto della vita e con le quali dovrà convivere. Questa percentuale va da 0% (nessuna conseguenza) a 100% (invalidità permanente totale). 

La percentuale di IP viene attribuita dal medico-legale valutando la complessiva menomazione subita dalla persona, utilizzando i criteri e i  valori numerici riportati nelle tabelle elaborate dalla scienza medico-legale, in alcuni casi adottate anche dalla legge.

Sei rimasto coinvolto in un incidente stradale?

La visita medico legale della compagnia assicurativa

La valutazione medico-legale ha un’importanza decisiva nel determinare il risarcimento spettante ad una vittima di incidente stradale.

Se c’è di mezzo una polizza assicurativa, la compagnia tenuta a pagare ha diritto di far visitare, da un proprio medico-legale fiduciario, il danneggiato, il quale non può opporsi a tale visita.

Una volta verificate le menomazioni da egli subite, la compagnia ha gli elementi necessari per poter fare un’offerta risarcitoria.

Incidente stradale e visita medico legale di parte: può fare la differenza per il giusto risarcimento del danno

Consiglio: se vi trovate in questa situazione, è opportuno, anzi necessario, ottenere il parere di un medico-legale di parte, oltre a quello dell’assicurazione: solo così sarà possibile, infatti, confrontando le due valutazioni (spesso molto discordanti fra loro), trovare un accordo transattivo con la compagnia assicurativa il più vantaggioso possibile per il danneggiato. 

E’ fondamentale infatti ricordare che al punteggio di invalidità permanente e ai giorni di inabilità temporanea accertati, corrispondono dei valori monetari: tanto più alti sono i primi, maggiore sarà il risarcimento spettante.

Noi di Giesse Risarcimento Danni abbiamo un team composto da numerose figure professionali tra le quali numerosi medici-legali: grazie alla professionalità delle persone che fanno parte della nostra squadra e alla vasta esperienza che abbiamo acquisito nel campo del risarcimento, possiamo sostenere il danneggiato e i parenti sin dai primi momenti successivi all’incidente. 

A guarigione clinica avvenuta, la vittima dell’incidente viene sottoposta ad un’accurata visita medico-legale di parte, effettuata da un professionista di conclamata esperienza. Questo fa veramente la differenza perché permette di quantificare al meglio il risarcimento e di sostenere, anche da un punto di vista medico-scientifico, le proprie pretese. E, soprattutto, evita che sia il solo debitore (la compagnia assicurativa) a determinare quale sia il suo debito (cioé il risarcimento) che dovrà pagare. 

Cosa fare in caso di incidente stradale senza feriti?

Desideri salvare questo articolo in pdf ?
Giesse ti garantisce:
compenso

COMPENSO SOLO A RISARCIMENTO OTTENUTO

consulenza gratuita

CONSULENZA GRATUITA CON ESPERIENZA VENTENNALE

anticipo zero

NESSUN ANTICIPO
DI SPESA

sedi

PIU’ DI 40 SEDI IN TUTTA ITALIA

esperti

ESPERTI E TECNICI IN OGNI DISCIPLINA