DENUNCIA IL TUO CASO

Bisogno di aiuto? Segnalaci il tuo caso e ricevi informazioni

Guidare in ciabatte? È lecito, ma si rischia con l’assicurazione

Guidare in ciabatte? È lecito, ma si rischia con l’assicurazione

Assieme alla bella stagione arriva puntuale, ogni anno, anche questo dubbio: si può guidare in ciabatte? È meglio avere delle scarpe chiuse di ricambio in auto per evitare di prendere una multa dai vigili nel caso di un controllo? 

Sfatiamo ogni dubbio: guidare in ciabatte, in sandali, in infradito o a piedi nudi non è vietato dal Codice della Strada. Il problema però potrebbe nascere con le assicurazioni in caso di incidente.

Guidare in ciabatte o a piedi nudi non è una violazione del Codice della Strada

La maggior parte delle persone è convinta che guidare l’automobile portando ai piedi delle calzature aperte, oppure addirittura scalzi, sia vietato dal Codice della Strada, ma in realtà non è così. 

È vero però che in passato il CdS parlava chiaro; fino al 1992, infatti, era vietato guidare con le infradito, sandali e calzature similari, ma le cose ora sono cambiate, tant’è che la Polizia di Stato ha inequivocabilmente confermato sul proprio sito che il divieto è stato abrogato:

“non esiste più alcun divieto dal 1993 circa l’uso di calzature di tipo aperto (ciabatte, zoccoli, infradito) durante la guida di un veicolo né è vietato guidare a piedi nudi. Il conducente deve autodisciplinarsi nella scelta dell’abbigliamento e degli accessori al fine di garantire un’efficace azione di guida con i piedi (accelerazione, frenata, uso della frizione)”.

Guidare in infradito, ciabatte, sandali o addirittura a piedi nudi non costituisce quindi una violazione; nessuna multa per i guidatori sorpresi con i piedi in libertà alla guida.

Ma siamo sicuri che farlo sia una buona idea?

Sei rimasto coinvolto in un incidente stradale?

Guidare in ciabatte, perché è meglio non farlo

Facciamo una doverosa premessa: guidare in ciabatte o a piedi nudi non è sicuramente la maniera più sicura di viaggiare. Il piede potrebbe scivolare dal pedale del freno, oppure le ciabatte potrebbero sfilarsi e incastrarsi sotto i pedali, rendendone rischiosa la guida.

Detto questo esiste anche un altro valido motivo per cui è meglio non farlo: nel caso in cui sfortunatamente vi capitasse di fare un incidente stradale, potrebbero verificarsi delle conseguenze molto spiacevoli con la vostra assicurazione.

Guidare con calzature non adeguate o addirittura impeditive per effettuare manovre di emergenza, potrebbe essere considerata un’infrazione al codice della strada articoli 140 e 169 CdS) e potrebbe essere fatto valere dalla vostra assicurazione per richiedervi il rimborso dei danni provocati (sempre che non abbiate sottoscritto una polizza che contenga la clausola di rinuncia alla rivalsa da parte della vostra assicurazione).

Detta in altre parole, potreste ritrovarvi a dover pagare di tasca vostra i danni provocati alle vetture delle controparti coinvolte o, peggio ancora, le spese mediche o i danni fisici e morali causati alle persone.

La domanda sorge spontanea: perché questo dovrebbe capitare se il Codice stradale non vieta la guida in ciabatte?

Ecco perché: nell’articolo 140 del Codice della Strada si legge che l’automobilista deve mantenere un comportamento tale che in ogni caso sia salvaguardata la sicurezza stradale e che il conducente deve “comportarsi in modo da non costituire pericolo o intralcio per la circolazione ed in modo che sia in ogni caso salvaguardata la sicurezza stradale”, mentre nell’articolo 169 si legge che “in tutti i veicoli il conducente deve avere la più ampia libertà di movimento per effettuare le manovre necessarie per la guida.”

È chiaro che guidando in ciabatte o comunque con calzature non idonee questo può risultare compromesso. 

Guidare in ciabatte, sì o no? 

Ricapitoliamo: se guidate in ciabatte o a piedi nudi non prenderete una multa, però potreste avere la brutta sorpresa di ricevere, dalla vostra assicurazione, la richiesta di rimborso dei risarcimenti che ha dovuto pagare ai danneggiati nell’incidente da voi causato mentre guidavate in infradito, a meno che nel contratto RCA non abbiate inserito la clausola di rinuncia alla rivalsa da parte dell’impresa assicurativa. 

Inoltre come abbiamo già detto, guidare in ciabatte non è certo il modo più sicuro per viaggiare.

Il nostro consiglio? Conservate nella vostra auto un paio di scarpe chiuse da utilizzare quando vi mettete alla guida. 

Desideri salvare questo articolo in pdf ?
Giesse ti garantisce:
compenso

COMPENSO SOLO A RISARCIMENTO OTTENUTO

consulenza gratuita

CONSULENZA GRATUITA CON ESPERIENZA VENTENNALE

anticipo zero

NESSUN ANTICIPO
DI SPESA

sedi

PIU’ DI 40 SEDI IN TUTTA ITALIA

esperti

ESPERTI E TECNICI IN OGNI DISCIPLINA