DENUNCIA IL TUO CASO

Bisogno di aiuto? Segnalaci il tuo caso e ricevi informazioni

Devo assicurare un’auto che non uso?

Devo assicurare un’auto che non uso?

Una domanda che spesso ci si pone ma la cui soluzione non è sempre chiara è questa: un cittadino italiano che possiede un’automobile che però non utilizza, la deve assicurare lo stesso? Soprattutto dopo la recente interpretazione della Corte di giustizia Ue, la risposta non è così banale. Vediamo di fare chiarezza.  

La sentenza emanata dalla Corte di Giustizia dell’UE nel corso del mese di settembre 2018 ha fatto discutere e ha seminato parecchi dubbi. Quello che veniva sancito in questa sentenza (C. Giustizia UE sent. del 4.09.2018 causa C-80/17) era questo: i veicoli devono venire assicurati anche se lasciati fermi in un’area privata per la responsabilità civile. Anche la macchina parcheggiata in cortile e ferma da anni, per fare un esempio classico.

Ma questo principio vale anche per i cittadini italiani?

La risposta è no, perlomeno al momento.

Infatti, nonostante la suddetta sentenza della Corte di giustizia Ue, in Italia sono ancora vigenti l’art. 122 c.d.a. e l’art. 193 c.d.s..  

Questi articoli impongono l’obbligo di assicurare il veicolo solo su strade di uso pubblico o aree equiparate.

Tradotto? Non è necessario, per i cittadini italiani, assicurare l’auto che tengono ferma in cortile.

Hai avuto un incidente stradale?

Contattaci per ottenere il giusto risarcimento

Cosa prevede la normativa italiana sull’assicurazione dei veicoli fermi

La sentenza emanata dalla Corte di Giustizia dell’UE il 4.09.2018 riguardava non la normativa italiana, bensì quella del Portogallo.

In Italia il Codice delle Assicurazioni ed il Codice della Strada escludono l’obbligo di assicurare veicoli fermi su aree private.

In particolare:

L’articolo 122 del codice delle assicurazioni afferma che:

“I veicoli a motore senza guida di rotaie, compresi i filoveicoli e i rimorchi, non possono essere posti in circolazione su strade di uso pubblico o su aree a queste equiparate se non siano coperti dall’assicurazione per la responsabilità civile”.

L’articolo 193 del Codice della Strada invece stabilisce che:

“I veicoli a motore senza guida di rotaie, compresi i filoveicoli e i rimorchi, non possono essere posti in circolazione sulla strada senza la copertura assicurativa a norma delle vigenti disposizioni di legge sulla responsabilità civile verso terzi”.

I cittadini italiani che possiedono un veicolo in sosta in area privata e non l’hanno assicurato possono quindi stare tranquilli.

Lo sai in quanto tempo l'Assicurazione risarcisce i danni che hai subìto in un incidente stradale?

Desideri salvare questo articolo in pdf ?
Giesse ti garantisce:
compenso

COMPENSO SOLO A RISARCIMENTO OTTENUTO

consulenza gratuita

CONSULENZA GRATUITA CON ESPERIENZA VENTENNALE

anticipo zero

NESSUN ANTICIPO
DI SPESA

sedi

PIU’ DI 40 SEDI IN TUTTA ITALIA

esperti

ESPERTI E TECNICI IN OGNI DISCIPLINA